Crustuli

1090 letture
1 minuto di lettura

I Crustuli sono dolcetti che si presentano come piccole palline allungate rigate, fritte e avvolte nel miele.

Ingredienti

per l’impasto: farina un chilo – zucchero g 200 – uova intere 3 – moscato un quarto – olio g 100 – sambuca un bicchierino – una bustina di lievito – un limone grattugiato.
per cottura e decorazione: olio per friggere – miele – zucchero a velo – cannella – mandorle.

Preparazione

Mescolate tutti insieme gli ingredienti (tranne il lievito) per l’impasto, che risulterà piuttosto molle; lavoratelo a lungo, aggiungete in questa fase il lievito e lavoratelo ancora.

Lasciate riposare la pasta per un’ora e riprendetela di nuovo facendo tanti bastoncini della grossezza di un dito, che taglierete di sbieco a pezzettini.
Premeteli quindi con due dita o con una forchetta o su un cestino di paglia (come per gli gnocchi) e friggeteli poco per volta in olio caldo ed abbondante, a fiamma bassa.

Dopo che son ben dorati, poggiateli su carta assorbente; nel frattempo, scaldate il miele in una casseruola e quando sarà bollente, gettatevi poco per volta i crustoli, lasciandoveli per 2 o 3 minuti.

Dopo averli messi in un piatto da portata, cospargeteli con zucchero a velo, cannella, se piace, e mandorle tritate.

Tratto da Le Ricette di Giusy, Edizioni Orizzonti meridionali, di Giuseppina Labonia, socia di Rossano Purpurea

Ass. Rossano Purpurea

Le finalità e azioni di “Rossano Purpurea” si inquadrano, quindi, nella volontà di contribuire al rilancio della nostra realtà cittadina e territoriale, mettendo a disposizione – in modo gratuito e volontario – competenze, tempo e, soprattutto, passione per puntare ad un’organizzazione sinergica dei servizi, ad una promozione strategica, alla scelta concreta e costante della strada della collaborazione per la risoluzione delle criticità.

Non ultimo, obiettivo dell’Associazione è quello di porsi come interlocutore attento, e si spera credibile, nelle diverse dinamiche che interessano lo sviluppo e il futuro della nostra terra.

Fare rete, cercare sinergie tra le tante positività esistenti, di diverso tipo, per costruire sistemi fruibili e comunicabili; per perseguire un’organizzazione efficiente; per provare ad essere efficaci.

Storia Precedente

Chinulilli – “ravioli dolci fritti”

Prossima Storia

Pasta a confetti